Youtube espande le sue Storie chiamate Reels



Le ‘storie’ sono arrivate con disponibilità limitata a fine
2017 anche su YouTube attraverso la nuova funzione per i
creatori chiamata ‘Reels’. Inizialmente sperimentata in
versione beta con un gruppo di creators per “apprendere e
migliorare il prodotto prima di espanderlo a più creativi”,
un anno dopo l’inizio del beta testing le storie di Youtube
sono ora disponibili per tutti i creators con oltre
10.000 fan (via The Verge). Youtube ha
introdotto Reels “per dare piu’ modi semplici per esprimere
te stesso e interagire con i tuoi fan”. Un ‘reel’ corrisponde
ad una ‘storia’ per Youtube, progettata specificamente
per i creator della piattaforma di video-sharing.  

Youtube aveva iniziato a testare le Reels/Storie alla fine
del 2017, quando ha introdotto un nuovo ‘luogo’ in cui i
creators possono connettersi con i fan e condividere con loro
sondaggi, immagini, testo, GIF e altro ancora: Community Questo
‘luogo’ prima del lancio ufficiale era stato testato da fine
2016 con alcuni creators, i quali adesso attraverso il tab
Community possono condividere foto dal dietro le quinte dei
video che realizzano o durante un live, GIF divertenti e
chiedere cose agli spettatori tramite sondaggi.

La community è sempre stata al centro di YouTube, secondo Roy
Livne, Senior Product Manager di Youtube: “dal sostenersi a
vicenda, a fare il giro del mondo, a far ridere l’un l’altro,
tu e il tuo pubblico avete stabilito forti legami su
YouTube”. Questa “connessione” va oltre i video, motivo per
cui sono nate ‘Community’ e le ‘Reels/Storie’. Youtube ha
lavorato a stretto contatto con alcuni creators per creare,
testare e perfezionare questi due prodotti, ora disponibili
per i creators con oltre 10.000 fan.

Come parte dell’espansione delle reels a piu’ creators
possiamo aspettarci di vedere all’interno delle app mobile di
Youtube un maggior numero di ‘storie’.

 

Youtube Stories

 

Le storie di Youtube

A differenza delle storie di Instagram e Snapchat, le reels
di YouTube non hanno scadenza, il che significa che anche
dopo 24 ore dalla condivisione restano visibili (fino a
quando vengono cancellate). I relles possono essere mostrati
per sempre all’interno di un canale e possono essere
organizzati in diversi eventi o playlist. Ad esempio, un
creatore può pubblicare un album di reels specifici per un
evento. Tuttavia, le storie di Youtube vengono promosse per
un massimo di sette giorni nell’app per dispositivi mobili,
apparendo sia agli iscritti che ai non iscritti ad un canale
che le crea. I creatori che pubblicano storie possono
rispondere ai fan che interagiscono con esse e queste
risposte possono essere viste da chiunque vede la storia. I
fan possono lasciare commenti o domande sotto ogni
storia. Dal momento che Youtube ha detto che apporta di
continuo cambiamenti al servizio, sulla base dei feedback dei
creators che già usano le storie, alcune funzionalità
potrebbero cambiare nelle prossime settimane.

‘Reel’ in italiano significa ‘Bobina’, dunque il nome è piu’
azzeccato rispetto a ‘storia’ nel caso di Youtube visto che è
una piattaforma basata sulla condivisione di video.

Leggi anche:

Leggi anche:
Youtube col tab Community diventa piu’ social

Alla fine dello scorso anno, oltre ad aver lanciato le reels,
Youtube ha anche migliorato la scoperta dei nuovi contenuti
condivisi dai creators attraverso il tab Community. Come per
i video, “vogliamo mostrare il giusto post da Community
all’utente giusto”, ha spiegato Livne, quindi sono stati
apportati miglioramenti su come questi post raggiungono il
pubblico su YouTube. Ora, gli utenti di Youtube possono
visualizzare dei post dalle community che secondo Youtube
potrebbero essere di loro interesse, indipendentemente dal
fatto che siano iscritti al canale o meno. Infine, Youtube ha
anche ottimizzato le notifiche in modo che i fan possano
riceverle senza essere invasive, quindi non si riceverà
necessariamente una nuova notifica per ogni nuovo post
pubblicato da una community seguita.

Nei canali dove è disponibile, il tab ‘Community’ si trova
nella barra dei tab del canale stesso, al fianco delle schede
‘Playlist’ e ‘Canali’ . In questa sezione, i creatori
abilitati condividono cose come i messaggi di testo,
immagini, GIF e altri contenuti.

Leggi anche:

Resta aggiornato su Youtube espande le sue Storie chiamate
Reels
fonte: http://www.pianetacellulare.it/Articoli/Google/45892_Youtube-lancia-le-sue-Storie-si-chiamano-Reels.php