OnePlus 6 arriva con la notch nascondibile



Alla fine dello scorso mese di marzo è stata condivisa la prima
immagine ufficiale di
OnePlus 6 la quale ha confermato che lo smartphone arriverà
con la
notch, vale a dire la ‘tacca’ sopra lo schermo simile a
quella che ha debuttato per la prima volta nell’iPhone
X di Apple lo scorso anno e all’interno della quale è
possibile trovare sensori quali la fotocamera frontale, lo
speaker auricolare, il sensore di luce ambientale e il LED di
notifica. La notch di OnePlus 6 non avrà tutti i sensori che
ospita quella dell’Phone X, pertanto è più piccola e arriva con
la funzionalità di “black-out” opzione per poter essere
“nascosta” a discrezione degli utenti.

Riguardo la notch, il co-fondatore di OnePlus, Carl Pei, ha
dichiarato al sito The Verge che gli utenti di OnePlus
6 dovranno considerarla come una estensione dello schermo e ne
consiglia l’utilizzo per sfruttare “tutto il potenziale del
display”.

La notch di fatto provoca una interruzione dello schermo e ad
alcuni utenti non piace. Se pero’ Apple ha scelto di “forzare”
agli utenti la presenza della notch facendola restare sempre
presente e un’app deve essere aggiornata per offrire
un’esperienza che non sia influenzata dalla sua presenza,
OnePlus ha affermato di aver testato le “1000 migliori app”
Android su Google Play Store per verificare se fosse necessaria
una modalità di compatibilità per il dispositivo, poichè se
un’app mostra delle informazioni nella parte alta centrale
queste per via della tacca non si vedrebbero. OnePlus ha quindi
deciso che questa modalità di compatibilità non è necessaria,
eppure ci sarà su OnePlus 6.

Il CEO Pete Lau ha dichiarato che la società durante lo
sviluppo di OnePlus 6 ha lavorato su una funzione chiamata
‘black-out’ per ‘disattivare’ lo schermo ai lati della notch e
offire cosi’ un’esperienza di visualizzazione senza
l’interferenza della tacca ma ha poi deciso di cambiare
direzione e optare per offrire una “esperienza a schermo
intero” che comprende la presenza della notch. I piani della
società sono alla fine cambiati, dopo aver raccolto numerosi
feedback degli utenti che preferirebbero avere la modalità di
black-out.

Ecco quanto ha dichiarato Pete Lau, CEO di OnePlus sul forum
ufficiale della società:

“Una funzionalità di black-out è stata presa seriamente in
considerazione nelle prime fasi dello sviluppo di OnePlus 6. Al
momento abbiamo deciso di non aggiungere questa funzione.
Volevamo concentrare tutto il nostro tempo e le nostre risorse
per offrire un’esperienza eccezionale a schermo intero.
Continuo a credere che il modo migliore per sperimentare
OnePlus 6 sia utilizzare tutto il potenziale del display.
Recentemente molti utenti hanno manifestato interesse ad avere
una funzione di black-out. Rispettiamo i feedback e vorremmo
dare a tutti la possibilità di scegliere. Questa funzione
consentirà di oscurare lo sfondo delle notifiche e della barra
di stato. Sarà aggiunta in un futuro aggiornamento del software
rilasciato dopo il lancio di OnePlus 6. Non vediamo l’ora di
condividere questo nuovo aggiornamento con tutti voi.”

Per accontentare tutti OnePlus ha intrapreso la strada giusta:
far scegliere agli utenti se avere la notch oppure no.

Restiamo in attesa di conoscere quando OnePlus 6 debutterà ma
il fatto che la società non ha piu’ tempo per introdurre la
funzionalità di black-out prima del lancio del prodotto – ma
arriverà con un aggiornamento software post-lancio – fa
presumere che lo smartphone è imminente.
fonte: http://www.pianetacellulare.it/Articoli/Produttori/46701_OnePlus-6-arriva-con-la-notch-nascondibile.php