Google Assistente su un miliardo di dispositivi entro Gennaio 2019



In occasione del CES 2019 a Las Vegas, Google si è presa del
tempo per fare il punto della situazione riguardo la crescita
del suo Google Assistant nel 2018, prevedendo che entro la fine
di questo mese di gennaio 2019 sarà disponibile su un miliardo
di dispositivi, una crescita importante rispetto ai 500 milioni
su cui era disponibile nello scorso mese di maggio.

Come ricordato da Scott Huffman, VP dell’Engineering di Google
Assistant, nel 2018, l’Assistente Google ha imparato nel 2018 a
parlare nuove lingue, è stato esteso a nuovi paesi (come Paesi
Bassi, Indonesia e Turchia), ed è diventato più intelligente
grazie a nuove funzionalità introdotte che possono aiutare gli
utenti durante tutta la loro giornata. Con il passare degli
ultimi mesi, sempre piu’ persone hanno iniziato ad utilizzare
l’Assistente Google per ottenere aiuto: gli utenti attivi
dell’Assistente Google sono cresciuti quattro volte nel corso
dell’ultimo anno.  Diversi sono i modi in cui l’Assistente
è diventato più utile nel 2018, e Huffman ha raccolto quelli
piu’ importanti. Ricordiamo che
Google Assistant è stato eletto come il ‘miglior assistente
digitale’ su smart speaker.

Google Home per le vacanze:
Il 2018 Google lo considera come un altro anno da record per
la sua famiglia di dispositivi Google Home, con milioni di
vendite durante la stagione delle festività natalizie appena
conclusa. Tra i prodotti piu’ popolari ci sono stati i display
intelligenti (Smart
Display): uno su sette dispositivi Google Home attivati
​​durante il periodo di festività era un
Google Home Hub. Con un ampio display per foto, video e
informazioni visive, le persone hanno trovato diversi modi per
utilizzare il proprio Assistente su un Google Home Hub, arrivando
a vedere milioni di foto e riproducendo centinaia di milioni di
minuti di musica e video.

L’Assistente Google è diventato globale:
L’azienda di Mountain View ha insegnato all’Assistente a
parlare
nuove lingue e a capire le culture locali: adesso si trova
disponibile in quasi 30 lingue e 80 paesi, contro la
disponibilità in otto lingue e in 14 paesi l’anno scorso.
L’Assistente Google è inoltre diventato multilingue, quindi
consente di parlare più di una lingua a casa.

La Smart Home al centro di tutto:
L’Assistente Google consente di gestire facilmente la propria
casa intelligente da un unico posto, che ora è compatibile con
oltre 10.000 dispositivi domestici intelligenti di oltre 1.600
marchi famosi. Il numero di dispositivi intelligenti che sono
stati collegati all’Assistente Google è aumentato di oltre il
600% nell’ultimo anno.

Possibilità di prenotare un tavolo al ristorante con
Pixel:
I proprietari di uno smartphone Google Pixel in stati
selezionati negli Stati Uniti sono stati i primi ad accedere ad
una nuova funzionalità sperimentale di Google Assistant, basata
sulla tecnologia Duplex, che aiuta a completare le attività
telefoniche, come chiamare un ristorante per prenotare un
tavolo.

Conversazione naturale:
l’Assistente è diventato un conversatore più intelligente,
quindi può capire e rispondere all’utente in modo naturale.
Nell’estate del 2018, Google ha introdotto ‘Conversazione
continua’ che consente agli utenti di avere una naturale
conversazione con l’Assistente, che è ora in grado di gestire
richieste più complesse, senza che l’utente debba ripetere ogni
volta ‘Ok/Hey Google’.

Trasmetti alla tua famiglia:
Utile per quando ci si trova in viaggio, la funzionalità
‘Broadcast
to your family’ consente di inviare messaggi dallo
smartphone quando si è fuori casa all’altoparlante che si ha in
casa. Durante il periodo delle festività natalizie del 2018
sono stati inviati oltre 24 milioni di messaggi e risposte
tramite questa funzionalità.

Compagno di cucina:
Attraverso i nuovi dispositivi Smart Display e Google Home Hub,
l’Assistente Google può dare un proprio contributo in cucina
fornendo accesso a ricette e istruzioni passo passo per la
preparazione e cottura di cibi, ed è anche in grado ora di
suggerire nuove ricette grazie alle raccomandazioni smart
basate sull’ora del giorno e sulle preferenze dell’utente.
Durante le festività natalizie 2018, le persone hanno
utilizzato i dispositivi Google Home per cucinare oltre 16
milioni di ricette, di cui oltre un milione di ricette
utilizzate solo il giorno di Natale.

Tempo per la famiglia:
Dai giochi di famiglia alla musica passando per storie e
racconti brevi, Google ha lavorato per rendere l’Assistente un
modo per trascorrere del tempo in famiglia. E’ possibile
chiedere all’Assistente di leggere alcuni titoli rendendoli
interattivi attraverso la riproduzione di
effetti sonori e musica in sottofondo, oppure è possibile
seguire il testo delle canzoni sullo schermo dello Smart
Display per cantare insieme alle canzoni.  

L’Assistente Google utile per
l’organizzazione:
Le note e gli elenchi gestiti tramite l’Assistente Google hanno
permesso di creare, eliminare e modificare liste (anche della
spesa) solo usando la propria voce, mentre le
Routine hanno permesso di fare piu’ cose con un solo
comando (è da poco possibile iniziare una routine spegnendo la
sveglia nell’app Orologio su un device Android).
fonte: http://www.pianetacellulare.it/Articoli/Google/48162_Google-Assistente-su-un-miliardo-di-dispositivi-entro-Gennai.php