Galaxy Note8, Samsung conferma che alcune unita’ non si accendono o caricano con la batteria scarica



Alcuni proprietari di
Samsung Galaxy Note8 hanno portato alla luce alla fine
dello scorso anno  il problema che alcuni telefoni
non si accendono o si ricaricano dopo che la batteria si è
scaricata completamente. Ci sono stati anche alcuni rapporti
dai possessori di Galaxy S8+ che hanno affrontato un problema
simile. Samsung ha ora riconosciuto il problema, come segnalato
da Sammobile, limitandosi al momento a sostituire i
telefoni interessati. Ad oggi non è chiaro quale sia la causa
del problema della batteria Galaxy Note8.

Samsung dopo i problemi di surriscaldamento e incendio avuti lo
scorso anno con il Galaxy Note7 ha sottoposto a numerosi test
la batteria scelta per alimentare il Galaxy Note8 ma a quanto
pare questi test non sono bastati. Fortunatamente non sono
ancora emersi casi di Galaxy Note8 esplosi, con il problema
piu’ grave limitato al fatto che alcune unità di Note8 non si
riaccendono una volta che la batteria raggiunge lo 0% di
carica. Sono diversi i proprietari di Note8 che hanno
lamentato questo problema nel forum ufficiale Samsung e, da
quanto appreso, il produttore sudcoreano si è impegnato a
sostituire i loro Note8 ‘morti’ con dispositivi ricondizionati.

Stando a quanto riferito da Sammobile, la
concentrazione maggiore di proprietari di Note8 che hanno
lamentato il problema è negli Stati Uniti, da qui l’ipotesi che
potrebbero essere interessate  solo le unità alimentate
dal chipset Snapdragon 835 di Qualcomm e non dal chipset Exynos
di Samsung (in Italia viene venduto il telefono con chipset
Exynos).

E’ davvero un problema insolito che non sembra trovare una
soluzione facile: perchè alcuni Note8 possono riaccendersi se
hanno una autonomia della batteria residua anche solo dell’1%
ma se dello 0% muoiono completamente? Il problema dovrebbe
essere hardware e non software, altrimenti riguarderebbe molte
piu’ unità, ma resta da capire se è legato alla batteria o a
qualche contatto interno al device.

Per il momento c’è solo una cosa che possono fare i proprietari
di Galaxy Note8 per stare tranquilli di non dover portare in
assistenza il phablet per chiedere la riparazione/sostituzione:
fare in modo che la batteria non si scarichi del tutto. Chi ha
un Galaxy Note8 con la batteria completamente scarica e che non
vuole saperne di riaccendersi deve invece contattare il
servizio assistenza di Samsung.

Samsung ha riconosciuto il problema della batteria di
alcune unità di Galaxy Note 8. La società sudcoreana
ha inviato la seguente dichiarazione: “Samsung sta prendendo
sul serio tutte le segnalazioni di questo tipo, abbiamo
ricevuto solo un numero molto limitato di richieste dei clienti
e, sfortunatamente, non possiamo commentare ulteriormente la
questione.” La dichiarazione è vaga, si spera che Samsung
fornirà maggiore chiarezza in futuro.

Prima di riconoscere il problema ufficialmente, nel forum di
Samsung un amministratore di nome SamsungMel ha
consigliato ai clienti di restituire i propri dispositivi
interessati dal problema per richiedere un’unità di
sostituzione in garanzia: “Questo particolare problema con il
Note8 che non si accende è sicuramente qualcosa che vogliamo
affrontare immediatamente”.

Puo’ capitare che smartphone completamente scarichi non si
riaccendono subito appena collegati al caricabatteria ma questo
solitamente avviene perchè devono trascorrere alcuni minuti in
modo che la batteria si carichi del minimo per poter mantenere
il dispositivo acceso; i Galaxy Note8 afflitti dal problema si
possono lasciare anche ore in carica ma non si riaccenderanno.

Lo scorso anno Samsung ha dovuto richiamare tutte le unità di
Galaxy Note7 dopo le sempre piu’ numerose segnalazioni da parte
degli utenti di telefoni esplosi: speriamo che il problema che
riguarda il Galaxy Note8 sia molto piu’ contenuto.

Ultimo aggiornamento: 1 gennaio 2018.
fonte: http://www.pianetacellulare.it/Articoli/Samsung/46056_Galaxy-Note8-Samsung-conferma-che-alcune-unita-non-si-acc.php